Orogel Food Service collabora per la ripresa
08 maggio 2020

Orogel Food Service collabora per la ripresa

Si avvicinano le riaperture dei locali

 

Un abbraccio propositivo: Orogel Food Service collabora per la ripresa

300.000 imprese: sono i pubblici esercizi italiani colpiti nelle loro attività dal coronavirus. Il clima è d’incertezza, ma ci si avvia alla ripresa nel corso del mese di maggio.

Daniele Lambertini vede un primo piccolo segnale d’ottimismo per la ristorazione fuori casa, collettiva e commerciale. È nato un comitato di emergenza per il fuori casa: le soluzioni proposte da Orogel vogliono esprimere la più grande vicinanza al settore, con una continua ricerca in termini di ingredienti e packaging, e il grande ritorno delle Monoporzioni.

 

Impatto covid 19: il 30% di bar e ristoranti a rischio apertura

Bar e ristoranti hanno dovuto sostenere anche in periodo di chiusura tutte le spese legate alle loro attività. Ora, si trovano a fare i conti con nuovi regolamenti e con la necessità di inventare nuove soluzioni.

Facciamo il punto con Roberto Carcangiu, presidente APCI, che sottilinea come il covid 19 abbia messo in luce alcune difficoltà strutturali e alcune esigenze invece completamente inaspettate. Sarà infatti il ristoratore a raggiungere il suo cliente e non viceversa, esternalizzando le vendite e ricorrendo al food delivery.

 

Prodotto a marca: la GDO premia la filiera della cooperativa Orogel

La corsa agli acquisti ha premiato i prodotti di marca. Paolo Matassoni documenta lo spostamento dei consumi dall’esterno all’interno di casa, con le ricerca di prodotti di base, rispetto a quelli già ricettati, e l’impegno di Orogel nello studio dei nuovi trend di consumo. Conferma inoltre che tutti i prodotti sono stati regolarmente forniti, grazie all’impegno dei trasportatori e dei soci agricoltori.

 

Canale industria: l’incertezza destabilizza le programmazioni

Le industrie agroalimentari continuano a registrare andamenti contrastanti: da un lato il successo dell’ambito retail, dall’altro la stasi di quello ristorativo e fuori casa. Daniele Miserocchi documenta le ripercussioni del covid sulle aziende esclusivamente food service e legate all’export.

Sono cambiati anche i prodotti venduti: anche qui, premiati i prodotti base e non già pronti. Il riscontro comune è quello dell’incertezza, nell’impossibilità di fare previsioni a lungo termine per quello che riguarda volumi, programmazioni e approvvigionamenti.

Guarda la puntata!